Il quindicesimo Giubileo

Il quindicesimo Giubileo fu indetto, con la bolla Ad apostolicae vocis oraculum del 16 aprile 1674, dal Papa Clemente X, che aveva già indetto in precedenza altri due Giubilei straordinari. La mattina di Pasqua del 1675 in Piazza Navona si svolse una solenne cerimonia alla quale partecipò anche la regina Cristina di Svezia: ai lati della fontana vennero elevati due enormi macchine a forma di mausoleo, sulle quali troneggiavano le statue del Cristo e della Vergine Maria. Inoltre, secondo un progetto commissionato dal Papa Alessandro VII al Bernini, Piazza San Pierto venne modernizzata e in occasione di questo Giubileo inaugurata. Così molti viaggiatori giunsero a Roma non solo per assistere al Giubileo, ma anche per visitare i monumenti restaurati per questo evento. Durante questo Anno Santo il Papa riconfermò il divieto di aumentare i prezzi degli alloggi e vietò gli sfratti. Inoltre sospese le lotte dei tori nel Colosseo.

 

 clicca qui    Giubileo precedente

clicca qui    Giubileo successivo

              clicca qui  Cronologia degli Anni Santi

 

Home page        Pellegrinaggio        Giubileo e letteratura        Indulgenze